Mark Moldre – “The Waiting Room” – Yellow Moon (2010)

Ci sono dischi che riescono a far collimare la sincerità della tradizione folk, le interferenze, i fruscii ereditati da forme rock più rumoriste, le lunghe note ripetute e dilatate del post-rock, e le liriche che si collocano nel filone di quella poetica – larga, disomogenea e variegata – della canzone autoriale. The Waiting Room, il nuovo … Continua a leggere Mark Moldre – “The Waiting Room” – Yellow Moon (2010)

Annunci

Susie Hug – “Tucson Moonshine” – Vacilando ’68 Records (2010)

La luce chiara e le chitarre indolenti sono di Tucson, ma lei è inglese. Il suono invece è quello netto e spoglio che si incrocia negli album dei Calexico. Insomma, Tucson Moonshine è un album che non lascia indifferenti gli amanti della grande musica americana. Le dodici tracce dell'ex Katydids - nome che dirà qualcosa ai … Continua a leggere Susie Hug – “Tucson Moonshine” – Vacilando ’68 Records (2010)

David Robert King – Take Me Home – David Robert King (2010)

Troppo breve. Un EP non ci basta. Fra i cd che più volentieri ci scopriamo a inserire nel lettore c'è anche questo Take me Home del cantante e chitarrista David Robert King, dell'Idaho. Una manciata di canzoni soltanto - mentre David si divide fra sei corde, dobro, banjo e basso a dar manforte c'è Aaron Sternke alla … Continua a leggere David Robert King – Take Me Home – David Robert King (2010)

Ben Bedford – Land of the Shadows – Hopefull sky records (2009)

La seconda prova in studio di Ben Bedford, Land of the Shadows, è un disco che profuma di legno ed è popolato da storie di ordinary people. Bedford, dopo il positivo esordio di Lincoln's Man, datato 2008, continua sulla linea dello storytelling più fedele alla tradizione americana. Anche in questo nuovo episodio infatti risulta difficile scindere l'anima … Continua a leggere Ben Bedford – Land of the Shadows – Hopefull sky records (2009)

Emil Friis – “The Road to Nashville” – Southern Imperial Recordings (2010)

C'è una piccola America a nord dell'Europa. Il danese Emil Friis giunge con questo The Road To Nashville alla sua terza prova in studio. Composto da dieci tracce, l'album rappresenta un passo avanti rispetto ai due precedenti. E' un disco che pur non allontanandosi dalle fondamenta roots dell'esordio allarga il campo di influenze e profumi. La lunga … Continua a leggere Emil Friis – “The Road to Nashville” – Southern Imperial Recordings (2010)

Justin Currie – “The Great War” – Rykodisc/Audioglobe (2010)

Il ritorno dello scozzese Justin Currie, che qualcuno ricorderà per la lunga militanza nei Del Amitri – band mai ufficialmente scioltasi ma ‘congelata’ dopo qualche uscita, all’inizio degli anni Duemila, non proprio esaltante in termini di vendite – ha il ritmo fresco di The Great War, nuova esperienza solista che mette in evidenza soprattutto l’ottimo stato di … Continua a leggere Justin Currie – “The Great War” – Rykodisc/Audioglobe (2010)

Excene Cervenka – “Somewhere Gone” – Bloodshot (2009)

Exene Cervenka è un'artista che arriva da una lunga militanza nella punk band di Los Angeles The X, con la quale si è imposta, soprattutto negli anni Ottanta. La vita degli X non si è mai interrotta e continua ancora oggi, ma Exene - parallelamente alla band e a curiosi progetti fra arte e scrittura … Continua a leggere Excene Cervenka – “Somewhere Gone” – Bloodshot (2009)