Quello che ho da dire su “Wrecking Ball”

(AP Photo/Matt Sayles)

Wrecking Ball è un disco che scalda. Incontra il folk delle Seeger Sessions, che incontra le radici della musica nera di ieri e oggi, che incontrano John Steinbeck perso nella folla di Occupy Wall Street. Una nuova pastorale americana degli Anni Duemila che parla di tutti. Canti di battaglia, canti per la rinascita. Abbiamo il disco che aspettavamo da anni.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...