Buone notizie

Tre per la precisione.

La prima: dopo anni in cui la comunità dei fan ha sognato di rivedere sul palco di Bruce Springsteen & The E-Street Band una sezione fiati da combattimento come i Miami Horns (gente capace di mettere in piedi pezzi di show come questo), il tour del 2012 sembra essere la volta buona. Qui, qui e qui  infatti si parla del gran ritorno. Tutto purtroppo accade dopo la morte di Clarence Clemons, sax e spalla storica di Bruce. Difficile immaginare un sostituto di Big Man, più naturale pensare a degli amici di vecchia data come gli Horns di Southside Johnny. Le note del sax saranno quelle suonate da Ed “Kingfish” Manion, già membro della strepitosa Seeger Sessions Band e musicista dal percorso inattaccabile.

La seconda: un articolo del New York Times annuncia la digitalizzazione e la prossima pubblicazione sul web dell’archivio di Alan Lomax. Etnomusicologo, produttore e figura leggendaria delle radici musicali d’America, Lomax è stato il creatore di una delle raccolte di musica tradizionale proveniente da tutto il mondo (un libro documenta il suo passaggio in Italia) più importante di ogni tempo: 5000 ore di registrato,  3000 filmati, 5000 fotografie e una grande quantità di manoscritti. Entro la fine di febbraio ben 17000 tracce saranno disponibili in streaming, così come sarà possibile acquistare le tracce su CD o in download. Intanto martedì (sarebbe stato il 97° compleanno di Lomax) la Global JukeBox pubblicherà una raccolta intitolata The Alan Lomax Collection From the American Folklife Center.

La terza buona notizia è ben nascosta nello stesso articolo: «Even before digitization of the collection is complete, musicians, educators and others have been dipping into it. Bruce Springsteen’s new album, “Wrecking Ball,” due out in March, uses samples from the archive on two songs». Due frammenti della collezione sarebbero finiti nel nuovo album di Springsteen,  già annunciato come un’opera nella quale convivono loop elettronici e legnose vibrazioni folk in stile Seeger Sessions. Time will tell…

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...