Ciao Nanda

Non batte più il cuore di Fernanda Pivano. A lei ogni innamorato di America e di libri deve, praticamente, tutto. L’ho vista da vicino due volte. Entrambe le volte si è commossa. La prima era di fronte al suo amico Bob Dylan, sotto il palco del Forum di Assago, con due occhialoni a specchio per proteggere gli occhi. La seconda parlava di On the road a una platea di studenti, fra cui c’ero anche io. Dopo una interminabile fila per una sua firma, è il mio turno. La rassicuro: «Non si preoccupi, io sono l’ultimo!». Lei alza gli occhi e mi accarezza: «Caro, ma cosa dici? Tu non sarai mai l’ultimo!». La dedica che ho in cornice, di fianco ai cd, da ieri sera brilla un po’ di più.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...